I tassi guida al 31 maggio 2015

Come detto nel commento dello scenario, l’andamento dei tassi d’interesse è stato uno dei due elementi che hanno determinato lo sviluppo dei mercati nel bimestre. E così, rispetto ai valori di fine marzo, i tassi sono cresciuti sia negli USA (da 8 bps a 2 anni a 41 bps a 30 anni), sia in Germania (da +3bps a 2 anni a +50 bps a 30 anni), condizionando in modo sostanziale le politiche di investimento degli investitori a causa delle perdite diffuse su tutta la curva.

Una nota particolare merita l’andamento dei tassi decennali tedeschi che, dopo aver raggiunto il suoi livello più basso in assoluto il 17 aprile (di poco al di sotto dello 0,05%), ha invertito bruscamente la rotta, arrivato a superare lo 0,60% il 7 maggio, per poi ritornale all’attuale 0,48%. Tutto questo ha contribuito a determinare un ritracciamento delle quotazione dei titoli di stato di tutti i paesi, soprattutto di quello periferici, con rendimenti che sono cresciuti in maniera visibile.

Biconsulting Tassi giu 2015

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

banner1
SiteLock